L’equinozio d’autunno, il riequilibrio delle energie, e la nuova direzione

Il 22 settembre è stato il momento di un importante evento astrologico, l’equinozio d’autunno, in cui le ore del giorno e della notte si equivalgono. E per me e Agnese, è stato il momento adatto per inserire un tassello nel discorso iniziato questa estate, con i cicli di incontri online dedicati alle due energie, maschile e femminile, sotto lo sguardo benevolo della luna e delle sue facce in cambiamento, nuova e piena.

Si è trattato di quattro incontri, più uno di avanscoperta con il primo plenilunio estivo del 20 giugno, in cui io e Agnese abbiamo parlato, con un cerchio fatto in prevalenza di donne (le donne sono più ricettive, questo è ormai assodato), della presenza delle due energie, maschile e femminile, all’interno di noi, e della loro inter-azione e soprattutto, separ-azione.

Perché un argomento simile? Perché è una questione soprattutto di relazioni. E di confusione nelle relazioni. I rapporti tra uomini e donne sono sempre stati difficili perché appesantiti da etichette, giudizi, proiezioni, limiti, divieti, imposizioni, distorsioni antiche di secoli. Tutto questo con lo scopo di tenere divisi i due sessi, in uno stato perenne di conflitto, che ha avuto le sue radici in un’altra separazione, ben più profonda, tra le energie maschile e femminile che compongono le identità di ciascuna creatura, a prescindere dai suoi caratteri sessuali esterni.

La situazione di conflitto e incomprensione, però, non è destinata a durare per sempre. I tempi, le energie collettive del pianeta e di chi lo abita, le loro esigenze, i loro desideri, sono cambiati e stanno cambiando. E’ tempo di qualcosa di nuovo.

È tempo di rinnovarsi, di ritrovare radici antiche e dimenticate e di farle germogliare in un nuovo terreno, con una nuova fioritura e nuovi frutti. Abbandonare le vecchie strutture, alleggerire di pesi ormai inutili, rovesciare convinzioni stantie e sterili. Abbiamo finito con il passato, e tutti i ruoli che abbiamo ricoperto, tutte le situazioni che abbiamo accettato, subito, rifiutato, messo in pratica. Ringraziamo, chiudiamo e giriamoci verso una nuova direzione.

È il messaggio che questo equinozio ha trasmesso, in tutta la sua potenza. E molti stanno cominciando a sentirlo e a metterlo in pratica. Molti nuovi progetti stanno partendo, molte inaugurazioni di attività, molte creazioni apparentemente “dal nulla”.

Uno di questi riguarda da vicino me e Agnese. Gli incontri online sono stati l’inizio di altri per-corsi e progetti che metteremo piano piano in pratica.

Uno sta per concretizzarsi a breve, un e-book nato dalla nostra esperienza diretta e personale, che potrete trovare su queste pagine.

Per gli altri… seguiteci. Non mancheremo di tenervi informati, sui nostri siti e gruppi social, di tutte le nostre iniziative.

Per le lettrici, ancora una breve annotazione bibliografica.

I libri che mi stanno accompagnando in questa nuova direzione sono soprattutto tre. Almeno in questa fase.

Dr Dain Heer, Sii te stesso, cambia il mondo

Miranda Gray, Luna rossa

Il libro della forza e del nutrimento, canalizzato da Paola Borgini.

Per ognuno di questi ci sarà un post apposito e… non solo. Sono libri talmente ricchi e potenti, che hanno bisogno di essere “mangiati” per poterli comprendere e portare nel concreto delle proprie vite.

Perché è questo il bello di leggere nella consapevolezza: nutrirsi dei libri per dare loro corpo nelle cose che facciamo, nel modo in cui guardiamo e ci comportiamo nel mondo.

Esistono messaggi troppo fertili di bellezza e gioia per essere lasciati solo nelle pagine dei libri… facciamoli crescere in alberi di vita.